Le app si danno alla sostenibilità: una lista di nuove applicazioni dedicate al green

La sostenibilità è uno dei trend in maggiore crescita per quanto riguarda il digitale e non solo. In questi mesi sono nate diverse piattaforme ma soprattutto app che permettono un approccio green o semplicemente promuovono la sostenibilità attraverso contenuti e funzionalità molto interessanti e innovative.

immagine di un bosco testimonianza del green

Ecco che allora, visto che siamo sempre stati interessati a promuovere e raccontare gli sviluppi di questo trend, vi presentiamo qui tre nuove app che rispecchiano perfettamente la tendenza a creare sempre più supporti e contenuti legati al tema.

Le app si danno alla sostenibilità: Climate

Climate app sulla sostenibilità

Climate è solo l’ultima di una serie di app e piattaforme che puntano a farci ridurre l’impronta ambientale, sfruttando i meccanismi alla base di Facebook e Instagram.

Questa applicazione “gioca” molto sull’effetto della pressione esercitata nei confronti degli utenti: una sensazione molto diffusa per le persone che, quando vedono amici o profili seguiti che vivono esperienze di viaggio, vacanza o mondanità, si sentono oppressi dall’obbligo di emulare tale esperienza. Vedere i nostri amici che partecipano alle feste più esclusive o che fanno viaggi esotici (quando tutto ciò si poteva ancora fare), infatti, spesso si traduce in una pressione psicologica che può avere effetti negativi soprattutto sulle generazioni più giovani.

Appena installata, l’applicazione calcola la nostra attuale impronta ambientale e suggerisce delle semplice azioni per ridurla, fissando degli obiettivi e delle sfide da superare per raggiungere il traguardo finale. Tutta l’attività svolta su questa app può essere condivisa, dando vita – è l’auspicio dei creatori di Climate – a uno spazio in cui il senso di comunità si trasforma in un rinforzo positivo, che agisce su tutti gli iscritti spronandoli a fare sempre meglio.

«Sappiamo che le persone parlano sempre di più di cambiamento climatico, ma sappiamo anche quanto possa essere difficile modificare le proprie abitudini in solitaria. È molto più motivante vedere come i cambiamenti che stiamo attuando si relazionano rispetto a quelli dei nostri pari e come contribuiscono all’obiettivo complessivo di contrastare la crisi climatica». 

Team Climate

Per il momento, Climate è ancora in fase di sviluppo e sta ottenendo i finanziamenti grazie a una campagna di crowdfunding su Indiegogo che ha già superato l’obiettivo di 20 mila euro.

Capture

screen dell'app Capture

Climate non è però l’unica app che punta a sfruttare i meccanismi social a fini di sostenibilità. Tra le ultime novità, c’è anche Capture: un’applicazione scaricabile da App Store e Google Play che ha rapidamente superato quota 10 mila utenti. L’applicazione creata dal programmatore Josie Stoker è simile a Climate, ma senza le funzionalità social: anche in questo caso, infatti, prima di tutto vengono calcolati i gas serra emessi in media da ogni singolo utente, che dovrà poi riuscire – seguendo i consigli – a ridurli ogni mese del 7,6%.

Una percentuale che non è stata a scelta a caso: per non oltrepassare gli 1,5 gradi di riscaldamento terrestre rispetto all’era pre-industriale (ovvero l’obiettivo degli Accordi di Parigi) è necessario ridurre le emissioni globali proprio del 7,6% su base mensile da qui al 2030. Nel caso in cui l’utente non riesca a tenere il passo richiesto – o se deve affrontare un inevitabile lungo viaggio in auto – vengono offerte delle alternative, come la possibilità di donare a una ong ambientalista verificata.

EnergySmart

app per la sostenibilità EnergySmart

Con EnergySmart gli utenti possono mantenere il controllo della propria energia mentre si trovano in viaggio. Con questa app, sviluppata da British Gas, è possibile vedere quanto costa lasciare il caricabatterie del telefono sempre collegato, o il riscaldamento acceso di notte, e soprattutto vedere quanto costa ciò che stiamo utilizzando in quel momento. Un mondo di statistiche che ci aiutano, in teoria, a fare piccole modifiche per utilizzare meno e risparmiare denaro sulle bollette. Uno scopo davvero importante.

Condividi la tua opinione