Le campagne più interessanti dedicate al Pride Month 2020

Per chi non conoscesse ancora le origini del Pride Month, la ricorrenza è nata da un’irruzione da parte della polizia allo Stonewall Inn nel Greenwich Village, la notte tra il 27 e 28 Giugno 1969.

Quella notte, diversi agenti arrestarono persone che indossavano abiti femminili giustificando il fatto che non fossero in possesso di un documento di identità. La notte del ’69, però, non fu la prima irruzione non motivata da parte delle forze dell’ordine e la comunità LGBT, stanca dei continui soprusi, diede inizio a cinque giorni di scontri violenti con la polizia.

Foto dei moti di Stonewall Hill per l'articolo sul Pride Month

Se negli anni la consapevolezza a riguardo è cresciuta e ha reso gradualmente il Pride Month un evento annuale e iconico, anche i brand si sono potuti avvicinare al tema dando il proprio appoggio attraverso il mondo dell’advertising e della comunicazione.

Anche quest’anno, infatti, nonostante il periodo di rallentamento che ha caratterizzato in generale tutto il mercato globale, molti grandi nomi hanno scelto di celebrare il mese del Pride inaugurando interessanti campagne ad hoc, impronte creative per unirsi alla voce LGBT con la forza delle immagini e delle idee.

immagini di alcune bandiere arcobaleno rappresentative del Pride Month

Pride Month 2020: le campagne da tenere d’occhio

immagine di una campagna per il Pride Month 2020

Video content, nuove linee, strategie di supporto, branded content in logica pull per trasmettere nuovi valori: le campagne più interessanti per il Pride Month del 2020 si uniscono ad un approccio ormai noto tra i brand globali, dando continuità ad una nuova visione a lungo termine dedicata alla valorizzazione del tema attraverso l’unione di più voci.

Boy Smells – The non binary scent candle

I ragazzi di Boy Smells, brand di candele e aromi molto in crescita, non sono nuovi a campagne dedicate al Pride: nel 2016, infatti, lanciarono le prime candele di genere “Fluido” con l’idea di smettere di identificare gli uomini con profumi di legno e pelle e le donne con essenze floreali. Il messaggio fu, quindi, che ognuno dev’essere libero di scegliere il profumo che più sente adatto, indipendentemente dai canoni tradizionali che vigono da anni sul mercato.

A distanza di 4 anni, Boy Smells ha dedicato una nuova campagna al tema scegliendo di investire in una collezione di candele arcobaleno aprire i propri canali social a sei ambassador della comunità LGBTQ+, ai quali è anche stata dedicata una fragranza. L’obiettivo? Creare contenuti e stimolare discussioni sul tema delle diversità. 

Diesel – Francesca

Nonostante sia poco di nicchia perché stiamo pur sempre parlando di un brand molto noto, è sempre giusto citare contenuti di branded content interessanti e legati a nuove tematiche di attualità, oltre che a valori da trasmettere alla comunità globale.

Con questo video, diretto da Francois Rousselet, Diesel lancia una campagna guidata dallo storico slogan For Successful Livingconcentrandosi sulla comunità transgender. Realizzato con la consulenza di Diversity, associazione che promuove l’inclusione sociale, il cortometraggio racconta la vita in pillole di una giovane donna (interpretata dalla modella e attivista Harlow Monroe) che vediamo percorrere le diverse tappe della sua transizione, fino al colpo di scena e al vero sogno della sua vita: l’ingresso in un convento. Una campagna che ha riscontrato grande successo e che lo stesso Renzo Rosso ha voluto identificare con il messaggio: “Individualità, orgoglio e il potere di vivere come si vuole è il vero successo nella vita”.

Banana Republic – Pride Collection

immagine della campagna di Banana Republic per il Pride Month 2020

La nuova collezione Pride di Banana Republic ha aggiunto in tutto 19 nuovi pezzi al catalogo disponibile sull’e-commerce ufficiale, riconfermando l’impegno del brand nella difesa dei diritti delle persone omosessuali, bisessuali e transgender.

La nuova Pride Collection di B.R. , però, non è l’unica iniziativa del brand dedicata al tema: è stata resa ufficiale, infatti, una donazione di 60 mila dollari destinata alla campagna d’informazione delle Nazioni Unite Free & Equal che ha come obiettivo la promozione del progresso in fatto di diritti umani.

Nordstrom – Pride Month Collection

Anche Nordstrom ha ideato una nuova collezione dedicata al Pride Month, disponibile a partire dal mese di giugno, dal nome: “BP. Be Proud”. Il 10% delle vendite della collezione sarà devoluto all’organizzazione no profit True Colours United, attiva nello sviluppo di soluzioni innovative per i giovani senzatetto ma soprattutto per le esperienze delle giovani lesbiche, gay, bisessuali e transgender.

Hunter – Pride Collection

Come le precedenti due, anche il brand Hunter ha lanciato la sua nuova collezione di calzature, abbigliamento e borse a tema arcobaleno. Per i mesi di giugno e luglio, il 10% delle vendite nette in UK sul sito del brand sono devolute all’ OutRight’s COVID-19 Global LGBTIQ Emergency Fund, fondo di emergenza istituito per rispondere alle esigenze delle persone e delle comunità LGBT+ dopo l’emergenza legata alla pandemia.

Philosophy – La borraccia green

Philosophy di Lorenzo Serafini, linea creata da Alberta Ferretti nel 1984 e guidata appunto dalla direzione creativa del primo, celebra il Pride 2020 con un accessorio che unisce aspetto green e sostenibile a quello dell’inclusione sociale e delle diversità. Una borraccia con tracolla con il logo PhiLOVEsophy, perfetta come titolo per l’estate verde e dedicata appunto all’amore senza distinzione di genere.

Asos – #PrideTogether

foto della campagna di Asos dedicata al Pride Month 2020

Il sito britannico di moda e cosmesi Asos ha voluto celebrare il Pride attraverso l’hashtag #ProudTogether. Per tutto il mese di giugno, infatti, l’e-commerce ha collaborato attivamente con degli esponenti del movimento LGBTIQ+ per dare loro voce in una vera e propria rassegna di eventi social che hanno coinvolto alcuni dei più importanti attivisti, attori, scrittori e artisti della community omonima, con all’interno una particolare menzione anche al movimento Black Lives Matter. Un modo per unire la voce di più categorie, in un periodo storico in cui le possibilità si sono fatte più grandi se condotte all’unisono.

Asos ha lanciato, inoltre, l’hashtag TikTok #LearnTogether, che ha accompagnato una serie educativa incentrata su orgoglio e comunità LGBTIQ+. Il progetto è stato ideato in collaborazione con Stonewall, con l’obiettivo di rendere il settore professionale più aperto nei confronti della comunità LGBTIQ+.

Voile Blanche Society – La mascherina rainbow

un'immagine dal catalogo di Voile Blanche Society

Per tutto il mese di giugno, Voile Blanche ha regalato una mascherina arcobaleno a tutti coloro che hanno acquistato negli store ufficiali o si sono iscritti alla newsletter del brand. La mascherina è abbinata ed ispirata al modello Monster Print, una sneaker in vitello con stampa, appunto, rainbow.

La sneaker è un’ interpretazione sofisticata della sneaker street style. Un prodotto ambizioso ma in linea con i valori del brand, se si pensa che la filosofia di Voile Blanche è quella di accompagnare tutti coloro che vogliono essere originali, attenti al design, alle lavorazioni e ai materiali, senza mai scadere nella convenzionalità di prodotti di massa. Una convenzionalità che dev’essere, inevitabilmente, coinvolta e stravolta dai valori della diversità e dell’identità di genere.

Condividi la tua opinione