La marketing guide di Facebook per le prossime vacanze di Natale

La marketing guide di Facebook è arrivata in tempo per consigliare ai marketers insight, trend e strategie per il prossimo periodo natalizio.

Foto di ragazza che scarta un regalo per l'articolo sulla marketing guide di Facebook

“What is magical about the holiday season is the amount of opportunity to be found within the season. The holidays are a great time to introduce your brand to new shoppers and attract new buyers in volume. The season also presents the perfect opportunity to increase engagement with your existing customers and boost their lifetime value. So how can you create this kind of magic for your business? Just keep reading. We’ve created this practical holiday Marketing Guide to help make you the
hero this festive season”.

Questa marketing guide di Facebook per le vacanze natalizie 2019 disegna un quadro molto positivo, dove ogni tassello è importante per poter massimizzare i risultati della propria strategia e delle campagne sui brand.

Si parte dai trend globali, fino ad arrivare alla pianificazione del calendario, le fasi della stagione natalizia e infine le varie tattiche per insight. In queste 63 pagine, che andremo a sintetizzare in punti, vengono presi in considerazione il consumatore, le sue tendenze e le scelte che devono attuare i marketers per sfruttare al meglio il percorso degli utenti durante le loro “esplorazioni d’acquisto”.

Global Holiday Trends

Le nuove tempistiche dello shopping natalizio

Immagine generica per l'articolo sulla marketing guide di facebook

Nel 2018 il 48% dei consumatori ha iniziato lo shopping natalizio a novembre o prima. L’anno scorso, infatti, le conversioni visibili a Facebook hanno iniziato a crescere già intorno al mese di ottobre, mentre a novembre quasi terminato 1 consumatore su 10 aveva già effettuato gli acquisti.

I consumatori non tollereranno brutte esperienze d’acquisto

Gli utenti sono meno disposti a soffrire inconvenienti o problemi tecnici durante la loro esperienza mobile, per esempio. Nonostante questo, quasi l’85% degli utenti ha fatto esperienza di almeno un problema sul loro dispositivo mobile durante la stagione natalizia.

Le finestre di acquisto si stanno spostando nelle stories

“During the 2018 holiday season, 63% of shoppers either watched or posted videos in Stories across platforms, such as Instagram, Facebook or Snapchat. In that same time period, more than a third of both millennials and parents said videos created by social media “influencers” helped them choose what to buy”.

Ebbene si, le storie sono sempre più il cuore dell’esperienza d’acquisto, o almeno del primo step. La raccolta dati di Facebook ci dice che il 69% degli utenti preferisce le storie come nuova forma di scoperta di nuovi prodotti e servizi, mentre circa il 62% si avvicina ad un brand dopo aver visto le sue storie.

I maggiori eventi di shopping sono diventati globali

Globalmente, lo shopping durante eventi come il Black Friday e il Cyber Monday sono cresciuti, tra il 2017 e il 2018, dal 9% al 15%. Nello stesso periodo, il “Single’s Day” nato in Cina e ora segnato globalmente per l’11 settembre è cresciuto nello stesso periodo del 25%.

I sistemi di messaggistica incrementano la fedeltà del consumatore

Circa 20 miliardi di messaggi vengono attualmente inviati ogni mese tra l’utente e i brand. Oltre a questo, il 65% degli utenti preferisce avere a che fare con brand che dispongono di profili disponibili a rispondere su app di messaggistica.

I dati del colosso di Menlo Park dicono che il 48% dice di poter scoprire più dettagli riguardo al prodotto, il 43% acquista un prodotto, il 37% reperisce informazioni che prima non aveva la possibilità di trovare.

Dopo alcuni riferimenti ad un Holiday Planning Calendar adeguato, Facebook specifica quali sono le fasi principali di un corretto approccio alle opportunità che le vacanze natalizie ci offrono.

Le fasi delle vacanze secondo la marketing guide di Facebook: prepara, costruisci il momento, massimizza le vendite e risultati post feste

immagine generica per l'articolo sulla marketing guide di Facebook

La prima fase è quella della preparazione. Inserita nei mesi di giugno e agosto, serve per pianificare e preparare le proprie strategie. Decidere i devices, pensare mobile, conoscere i partner, approfondire le dimensioni d’utenza, costruire il proprio audience step by step, testare la propria creatività e ideare il proprio catalogo.

“The key to a successful holiday season is to get set up early. Infact, we recommend you begin laying your foundation as early as June or July. This means making sure you have implemented the necessary tools you’ll need for measurement and optimisation, beginning to think about your creative journey and assuring your
audience strategies are in place. Holiday shoppers are going big and earlier—you should do the same.”

Think mobile first

Le statistiche ci dicono che dal 2017 al 2018 il numero degli utenti che acquistano su mobile è cresciuto del 25%, mentre le vendite online su mobile durante le vacanze hanno registrato un segno positivo del 22%.

Per questo motivo, “pensare mobile” e diminuire le frizioni tecniche all’interno delle piattaforme sono scelte estremamente vincenti per unire la soddisfazione del consumatore finale e la compatibilità con quelle che sono le sue attitudini crescenti negli ultimi mesi.

“Partner Up”

“You can choose from a range of partner platforms to help you work on a variety of specific areas. Everything from optimisation and creative automation, to adding scale and reaching new audiences, to buying media more efficiently”.

Facebook, dal canto suo, presenta diversi Facebook Marketing Partners e accortezze di cui avvalersi per ottimizzare al meglio le proprie campagne: campaign management, varie piattaforme creative per lo sviluppo di contenuti, integrazioni e feed, community management, misurazioni delle performance, gestione della messaggistica, altre piattaforme web e tag manager.

Insomma, tanti strumenti già molto noti da parte dei web marketer.

Ultime raccomandazioni della fase di preparazione sono la corretta costruzione i un’audience attraverso gli strumenti disponibili (“Determine who you want to reach during the holidays, and how you want to connect with them”) e la creazione di un’idea creativa che utilizzi al meglio le risorse che più ricevono reazioni positive dall’audience.

“Campaigns using static plus lightweight motion video achieved a 17% higher conversion lift vs. static images alone”.

Altra menzione interessante è quella della costruzione del proprio catalogo, possibilmente ottimizzato con contenuti qualitativi, categorie precise e descrizioni specifiche per ogni prodotto.

Seconda fase è quella della “costruzione del momentum”, ovvero quella in cui i marketers sono, a tutti gli effetti, coloro che introducono i consumatori nella fase natalizia.

“Take advantage of the change in season to begin laying down the tracks for success. The end of summer can be a great time to grow your customer base by introducing your brand and products to early shoppers who have already begun to make their gift-giving lists. This can help you increase your remarketing audiences during the peak holiday shopping months”.

Questo avviene, inevitabilmente, attraverso diversi processi come l’introduzione alla scoperta, la scalata del proprio audience e l’approfondimento continuo e altre accortezze strategiche fondamentali per “infiammare la presenza dell’utente online”. Una di queste, ovviamente, è conoscere alla perfezione Instagram ma soprattutto il proprio Instagram.

La terza fase, quella della massimizzazione delle vendite, rappresenta il periodo di fuoco delle feste natalizie. Il periodo in cui avviene il calcio d’inizio delle campagne.

“Remember that conversions happen on Facebook year-round but may accelerate in Q4. Since the holidays are a major focus for retailers, this is a highly promotional period on our platforms. To help maximise holiday sales and make the most of your holiday marketing budget, consider switching your focus to sales campaigns at the beginning of Q4″.

Qui, Facebook elenca diversi strumenti a sua disposizione per rendere “più flessibili” le campagne sponsorizzate. Placement automatici e Campaing Budget Optimization (CBO), principalmente, che per il social media lavorano “insieme”.

“CBO works by giving Facebook the flexibility to let each pound of your campaign flow to the ad set that’s providing the best outcome at any given moment in time. Automatic placements work the same way but at the placement level”.

Ovviamente, anche in questa fase sono attive particolarmente le procedure di targeting (“Maximise audience size, but balance with quality”), campagne di ottimizzazione del retargeting e ovviamente le strategie di Facebook Bidding. (“An important step in maximising your results is properly combining your customer signals and brand content with our insights. This allows you to reach the right audience across the Facebook Family of Apps and Services”).

In tutto ciò, la componente creativa è fondamentale. In questo senso, le parole d’ordine “Create to convert” e “Custom assets for placements” sono all’ordine del giorno. Le strategie di posizionamento creativo sono importanti quanto le accortezze tecniche, essendo elementi complementari per l’ottimizzazione della propria campagna.

“Make content that is relevant to the people you want to reach in order to achieve your desired outcome. Creative can have a significant impact on conversion rates, and a low conversion rate may result in campaigns under-delivering”.

Ultima, ma non meno importante, è a possibilità da parte degli utenti di usufruire di esperienze instatanee: cataloghi direttamente collegati alle stories e caricamenti rapidi sono alla base di un’esperienza adeguata del visitatore.

L’ultima fase è quella delle relazioni post vacanze.

Durante questo ultimo periodo, che solitamente arriva a gennaio, gli utenti non smettono di certo di esplorare nuove opportunità di acquisto, ed è per questo che Facebook ci da diverse dritte su come rimanere connessi con il proprio visitatore e mantenere le offerte in arrivo.

“Many customers will continue to shop into the first month of the year to take advantage of seasonal sales, with 44% of the people citing these deals as their main reason for shopping in January.1 Highlight your product lines for the new year and use special offers to entice people to visit your website as well as your
physical stores. Facebook offer ads are a great way to create and extend timely discounts and promotions to the people who you want to reach and encourage”.

La marketing guide di Facebook, infine, dedica l’ultimo spazio del documento ai picchi di insight.

“The holiday season now stretches from late October all the way through to the January sales. And, while it’s true that the season is a time of fierce competition, it can also be an incredibly lucrative period—if you’ve plan well and start early. As the season has grown, so have the main holiday shopping peaks. These peaks give us new and exciting ways to reach people
and influence their holiday shopping habits”.

Grafico della marketing guide di Facebook

Ecco, invece, il grafico che ci presenta la percentuale di persone che fa acquisti durante le vacanze invernali:

grafico della marketing guide di Facebook

La marketing guide di Facebook approfondita, dove analizzare ulteriori dati, case studies e entrare nel merito delle strategie si trova QUI.

Share your thoughts