Instagram Checkout: cos’è e cosa potrà cambiare in futuro?

Matteo Shots.it

Matteo Mario

Negli Stati Uniti è stata introdotta, per alcuni brand, la sperimentazione della nuova funzione “Instagram Checkout”, che permetterà agli utenti di acquistare direttamente dall’app. In Italia questa funzionalità non c’è ancora, ma possiamo già riflettere su delle possibili conseguenze future. Il motivo? Probabilmente, che arrivi nel nostro paese è solo questione di tempo.

La rivoluzione di Instagram Checkout

Instagram ha deciso perciò di aggiungere un altro tassello significativo per quanto riguarda l’esperienza dell’utente, con lo scopo di diventare un vero e proprio store virtuale. Grazie alla nuova funzione Checkout, IG permetterà anche di effettuare acquisti in maniera diretta, senza che l’utente abbandoni la piattaforma e senza la fruizione di siti esterni. Visiti, compri e ricevi il prodotto direttamente a casa. Una vera e propria rivoluzione che andrà inevitabilmente a plasmare l’esperienza quotidiana del social media, che conta in questo momento 1 miliardo di utenti attivi in tutto il mondo.

“Con Checkout si potrà semplicemente cliccare sul prodotto ed acquistarlo subito. Si potrà passare dall’ispirazione/curiosità a possedere effettivamente l’oggetto in modo più facile che mai. Questa nuova funzionalità ha un enorme potenziale per il business, soprattutto per i brand che sono su Instagram.”

Eva Chen, Instagram Fashion Partnerships Director 

Immagine di Eva Chen per l'articolo su Instagram Checkout

In questo momento, la funzione Checkout è ancora in versione closed beta ed è disponibile solo negli Stati Uniti. Per ora ci sono solo venti brand selezionati che possono sfruttare questa novità, tra cui: Adidas, Anastasia Beverly Hills (@anastasiabeverlyhillsBalmain, Burberry, ColourPop (@colourpopcosmetics) Dior, H&M, Huda Beauty (@hudabeautyshop), KKW (@kkwbeauty), Kylie Cosmetics (@kyliecosmetics), MAC Cosmetics (@maccosmetics) Michael Kors,  NARS (@narsissist), Nike e Zara.

Ma cosa potrà cambiare nel futuro con Instagram Checkout? Sicuramente, l’integrazione multipiattaforma sta rendendo il futuro sempre più “comfortable” e ristretto. A questo punto, viste le evoluzioni inevitabili che (quasi sicuramente) arriveranno anche in Italia, l’esperienza di ogni singolo utente si prepara ad appartenere ad un tempo limitato. Un tempo limitato che riuscirà a farci perseguire il nostro scopo tutto in colpo. O meglio, in tre colpi: visita, scegli, compra. 

Ne è sicura anche la Fashion Partnerships Director di Instagram Eva Chen, che in un’intervista al Sole24Ore aveva definito Instagram “Un volano per le PMI italiane”.

“C’è un ecosistema fashion molto ricco su Instagram oggi. […] C’è un’opportunità per i piccoli marchi su Instagram: raggiungere un nuovo audience e fare marketing diretto. Penso che una delle cose migliori di questo social è che sia foto che video sono universali, anche con didascalie scritte in italiano, inglese o cinese. Una bella immagine o uno slow motion possono essere apprezzati da tutti”.

 

Un nuovo ecosistema, perciò, dove i piccoli marchi italiani possono sicuramente trovare grande spazio ed ispirazione. Un habitat naturale che è pronto ad evolversi in un vero e proprio e-commerce (o meglio, una forma di intermediazione per e-commerce) dove l’utente si trova completamente coinvolto in tutte le sue parti. Che sia una vetrina personale, un post, un’icona d’acquisto, un like o un following, la volontà di oggi sembra essere quella di unire ogni minimo processo esperienziale e renderlo unico.

Sarà così anche in Italia? Nel frattempo, brand come The Blonde Salad, Ikea Italia, Clinique Italia, Madame Cosette (@madamecosette) e Veralab de L’Estetista Cinica (@veralab_estetistacinicahanno aggiunto a partire dall’anno scorso anche la funzione Instagram Shopping, che non è altro che un’icona che veicola all’e-commerce del brand.

Al momento, con Checkout, è possibile comprare un prodotto per volta, pagando ciascun acquisto prima di poterne effettuare un secondo. In futuro, a detta dello stesso team di IG, dovrebbe essere però introdotta la possibilità di selezionare più prodotti da acquistare e pagarli tutti insieme alla fine. Ci si prepara ad un futuro sempre più “easy and direct”, con le eventuali conseguenze del caso. E opportunità, ovviamente.

 

Vuoi leggere altri nostri contenuti su Instagram? Leggi qui!

Share your thoughts